Documenti trasporto merci europa

Guida ai documenti utili per il trasporto merci in Europa

documenti per il trasporto delle merci in Europa sono corposi e piuttosto dettagliati. Per tutte le merci che si spostano all’interno dell’Unione Europea non ci sono imponibili IVA. Secondo quanto previsto dall’art. 41, comma 1, lettera A, DL 331/93, è prevista l’applicazione del sistema di tassazione nello stato UE di destinazione delle merci. 

 Non sono soggetti a imponibilità IVA: 

  • le operazioni a titolo oneroso; 
  • le movimentazioni tra contraenti che risultano soggetti passivi IVA; 
  • i trasferimenti dei beni dall’Italia a un altro stato UE. 

Quali documenti necessari al trasporto intra UE?

La documentazione necessaria per trasportare merci all’interno dell’Unione Europea deve riportare quanto segue: 

  • la fattura di vendita; 
  • i modelli Intra relativi alle cessioni UE; 
  • la rimessa bancaria dell’acquirente relativa al pagamento della merce; 
  • il documento di trasporto CMR elettronico (E-CMR) firmato dal trasportatore per presa in carico della merce e/o dal destinatario per ricevuta; 
  • il CMR in formato informatico, conservato in forma digitalizzata. 

Dopo aver prodotto i documenti che dovranno accompagnare i materiali da trasportare all’interno dell’Unione Europea, è opportuno conservare copia degli stessi purché in forma digitalizzata, con firma digitale del responsabile della conservazione degli stessi, che attesta il corretto svolgimento del trasporto. 

Perché la digitalizzazione dei documenti è importante?

La digitalizzazione dei documenti di trasporto delle merci in Europa è fondamentale, perché consente di risparmiare sui costi di gestione, di avere un’amministrazione molto più rapida ed efficiente delle operazioni, di fatturare con più facilità e rapidità, di ridurre incongruenze e discrepanze tra consegna e ricezione, di avere più cura e trasparenza nei dati, di controllare e monitorare tutte le spedizioni in modo capillare e preciso. 


Autotrasporti Puglia

Autotrasporti Puglia: come capire se il servizio è di alta qualità

La concorrenza nel mondo degli autotrasporti Puglia è alta, ma le parole chiave per scegliere la migliore soluzione sono sicuramente serietà, esperienza, velocità, sicurezza e prezzo. Sono queste, secondo Transpuglia, le caratteristiche di un servizio di qualità elevata nel settore degli autotrasporti Puglia. 

Qualità che non deve essere data per scontata e, per questo, il fornitore del servizio va analizzato sotto diversi punti di vita. 

Autotrasporti Puglia: cosa verificare per fare la scelta migliore 

Quali sono gli elementi da tenere in considerazione quando si tratta di scegliere un servizio di autotrasporti Puglia? Scopriamoli assieme. 

  • Offerta trasparente e chiara, che non prevede spese impreviste allultimo momento. Un servizio di autotrasporto Puglia affidabile sa descrivere il processo di carico, trasporto e scarico della merce senza lasciare nulla al caso. 
  • Esperienza e referenze, che emergono fin dal primo contatto telefonico con lautotrasportatore. Un professionista evidenzierà le criticità come la consegna in zone particolari o il trasporto eccezionale e preparerà un preventivo realistico. 
  • Velocità, dato che la consegna deve avvenire nei tempi pattuiti e, in caso di particolari urgenze, è importante poter contare su mezzi adeguati. 
  • Sicurezza, si tratta non solo della sicurezza del carico, che deve essere consegnato integro, ma anche del rispetto delle normative del Codice della Strada. 
  • Prezzo, elemento non di minore importanza e nel caso del quale è bene fare attenzione a prezzi stracciati o particolarmente accattivanti. 

Limportanza di un rapporto di fiducia con lautotrasporti Puglia 

Il settore dellautotrasporto, come avrai capito, rappresenta una nicchia in cui è fondamentale il rapporto di fiducia che si instaura tra la ditta di autotrasporti Puglia e il cliente finale. Solitamente basta una telefonata per capire il tipo di azienda e professionista con cui si ha a che fare e dopo il primo contatto si può passare a valutare gli elementi indicati in questo articolo. Il risultato sarà la scelta della migliore ditta di autotrasporti Bari. 


trasporto di merci su strada

Quali sono le normative per il trasporto di merci su strada

Il trasporto delle merci su strada è regolamentato da normative specifiche che riguardano sia la sicurezza stradale sia la tipologia di merci che si intende trasportare. Per ciò che concerne la sicurezza stradale, un occhio di riguardo è dato sempre ai guidatori dei camion che trasporteranno le merci, che devono muoversi in sicurezza e tutelati il più possibile. 

Quando ci si affida a una ditta di trasporti, si mette in conto che questa azienda operi nel massimo rispetto delle normative vigenti, sia in termini di sicurezza, sia in termini di protezione.  

Cosa dice il codice della strada?

Il Codice della Strada prevede, all’articolo 88, il cosiddetto “Servizio di trasporto di merci su strada per conto terzi”. Tale servizio viene effettuato da un veicolo adibito al servizio di trasporto di merci che può muoversi su strada solo previo accordo tra il proprietario dell’azienda di trasporti e il committente, ossia il cliente che richiede il trasporto. La carta di circolazione, nello specifico, è rilasciata previa autorizzazione scritta e unicamente allo scopo di effettuare il servizio di trasporto merci su strada. Alla carta di circolazione si accompagna, solitamente, un documento che attesta lo svolgimento delle operazioni a norma di legge.  

La sicurezza stradale prima di tutto

Tali disposizioni riguardano, però, unicamente gli autoveicoli con una massa complessiva a pieno carico che supera le 6 tonnellate. In caso contrario, non è necessario seguire tali procedure. La legge a riguardo, tuttavia, è molto chiara e molto rigida: non sono ammesse eccezioni, in casi come questo, perché la sicurezza stradale va messa sempre al primo posto. Non sottovalutatela mai.


Trasporti in Puglia

Trasporti in Puglia: i vantaggi del trasporto su strada

Oggi rispetto al passato esistono diversi mezzi per i trasporti in Puglia di merci da un capo allaltro della regione e non solo. Unevoluzione che è andata avanti di pari passo con la globalizzazione e con la crescente crescita delle vendite online, unita alla diffusione degli ecommerce. Il risultato è unaumentata richiesta dei servizi di trasporti in Puglia e di spedizioni e consegna delle merci, sia a livello locale e regionale, sia a livello nazionale o internazionale. 

Trasporti in Puglia: perché scegliere la gomma 

Tra le tante opzioni di trasporto in Puglia, il trasporto su gomma o su strada con camion è la scelta preferita da chi vuole una distribuzione flessibile delle merci sul luogo. Vediamo quali sono i vantaggi: 

  • possibilità di consegne porta a porta; 
  • flessibilità della distribuzione in loco; 
  • presenza di servizi di trasporto specializzati. 

Le aziende come Transpuglia puntano, tuttavia, al trasporto combinato con diverse modalità e mezzi per la riduzione dellinquinamento ambientale, soprattutto nel caso di lunghi tragitti. La tendenza degli ultimi anni è quella di ridurre il trasporto su gomma al minimo possibile. 

Treno o trasporti su gomma: le due soluzioni predominanti 

Accanto ai trasporti su strada, con i TIR che attraversano il Paese e che rappresentano la scelta di gran lunga più utilizzata dalle aziende, abbiamo i trasporti eccezionali o industriali con mezzi appositi e il trasporto su treno.  A questi sistemi di trasporti in Puglia si uniscono le migliaia di furgoncini e mezzi di minori dimensioni che ogni giorno attraversano le città per consegne di merce e che arrivano anche nelle località più sperdute. 

Lultimo vantaggio del trasporto su strada è sicuramente un costo più basso rispetto al treno, anche se aumenta il rischio di inconvenienti legati, ad esempio, ai guasti del mezzo o agli incidenti stradali, che rallentano la consegna della merce. 


trasporti e traslochi

Consigli su come affrontare un trasloco senza stress

Traslocare è un momento delicato, nella vita di una persona, sia per un motivo pratico che per una ragione più profonda e legata alla sua intimità. Spesso, lasciare un posto conosciuto e familiare per uno sconosciuto può mettere alla prova, anche se può rivelarsi un’esperienza stimolante. Di vero c’è che durante un trasloco si coglie l’occasione di fare pulizia, di ridurre gli oggetti all’essenziale, di fare quello che gli americani chiamano “decluttering” (letteralmente “fare spazio”). 

Esperienza ed emotività a parte, organizzare un trasloco può essere impegnativo. Ecco perché abbiamo preparato una piccola guida per affrontarlo con più leggerezza e con il giusto spirito.  

Guida al trasloco perfetto (più o meno)

Per evitare che il trasloco ci travolga completamente, dobbiamo farci trovare preparati. Se siete persone mediamente organizzate, non avrete particolari difficoltà. Se, invece, siete persone più “disordinate”, potrebbe essere una sfida ulteriore, quella di pianificare le cose. Avere un piano di lavoro, tuttavia, è fondamentale, perché vi farà risparmiare molto tempo. 

Pianifica le cose per tempo 

La prima cosa da fare, quando decidete di traslocare, è prendere carta e penna e appuntarvi tutte le cose da fare, dividendole per priorità. Prendetevi tutto il tempo che vi serve: segnate su un foglio (fisico o elettronico non importa) le vostre stanze e tutto ciò che intendete portare nella nuova casa, poi piano piano cominciate a pianificare tutto ciò che dovrete imballare, a partire dalle cose meno utili a quelle che utilizzerete fino al giorno prima di lasciare casa. 

Cerca una ditta di trasporti e traslochi 

Informatevi bene sulle ditte di trasporti e traslochi da contattare. Cercate online, fate qualche ricerca, informatevi con gli amici, leggete le esperienze degli utenti. Ogni ditta di traslochi ha le sue peculiarità e voi dovrete semplicemente scegliere quella che fa per voi, senza farvi condizionare né dal prezzo né dalla fretta. 

Decluttering, amico mio 

Il decluttering è una tecnica molto diffusa negli ultimi anni. In italiano vuol dire “fare spazio” ma il suo significato racchiude molto più di questo. Vuol dire liberarsi del superfluo, delle cose che non ci fanno stare bene o che rappresentano per noi un peso. Ecco, il trasloco può offrirvi questa grande opportunità: liberarvi finalmente da ciò che vi appesantisce, sia dal punto di vista pratico che da quello emotivo.