trasporti nautici

Come funzionano i trasporti nautici di merci pericolose?

trasporti nautici di merci pericolose sono regolamentati da un codice chiamato IMDG Code (dove IMDG sta per International Maritime Dangerous Goods). Si tratta di un codice redatto dall’IMO, l’International Maritime Organization, che prevede la regolamentazione di tutti i trasporti di merci ritenute pericolose. In Italia, queste regolamentazioni sono gestite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che delega a sua volta la sua autorità alla Capitaneria di Porto. 

Cos’è, quindi, questo IMDG Code e come funziona esattamente?  

Trasporti nautici: cos’è l’IMDG Code?

L’IMDG Code fornisce a chi deve effettuare un trasporto tutta una serie di regole da rispettare in termini di imballaggio, di livello di pericolosità della merce, di condizioni di trasporto, di quantità di merci da trasportare o ad esempio di documentazioni necessarie da allegare. 

Le merci pericolose si dividono in classi e si presentano come segue: 

  • Classe 1: Esplosivi 
  • Classe 2: Gas 
  • Classe 3: Liquidi infiammabili 
  • Classe 4: Solidi infiammabili 
  • Classe 5: Materie comburenti e Perossidi organici 
  • Classe 6: Materie Tossiche ed Infettanti 
  • Classe 7: Materiali Radioattivi 
  • Classe 8: Materie Corrosive 
  • Classe 9: Materie e oggetti pericolosi diversi 
  • Classe 10: Inquinanti marini 

IMDG Code: quali sono i documenti utili?

Per quanto riguarda la documentazione richiesta dall’IMDG Code, la persona che intende spedire la merce dovrà fornire i dati relativi alla merce: la classe (da 1 a 10), la tipologia di imballaggio, il numero ONU. Questi dati serviranno allo spedizioniere per valutare la tipologia di rischio della merce e in che modo gestire le operazioni. Alla fine di tutto, sarà compito della compagnia che si occuperà del trasporto nautico valutare l’attuabilità di tale movimentazione. Per questo è molto importante affidarsi a professionisti del settore per evitare rischi eventuali. 


Soluzioni pratiche per trasporti nautici

Avere una barca è il sogno di tanti. Sogno che, spesso, si accantona per diverse ragioni: tra tutte la manutenzione, sì, ma anche il suo trasporto. 

Chiunque sia in possesso di un’imbarcazione, di qualsiasi tipo, è consapevole di quanto sia elevato il costo di un trasporto nautico, dal molo fino al rimessaggio. I costi sono variabili, è vero, ma spesso molto alti, perché tengono in considerazione diversi fattori: le dimensioni dell’imbarcazione, la distanza da percorrere, eventuali operazioni di carico e scarico. 

Trasporti nautici: chiedere ai professionisti

Una ditta specializzata in trasporti nautici curerà sicuramente ogni passaggio dall’inizio alla fine, ma è importante sceglierla in base a un mix di competenze, professionalità e onestà. Perché se è vero che i costi sono elevati, è anche vero che potremmo incorrere in persone poco raccomandabili che magari hanno a cuore solo il loro guadagno e badano poco ai vostri bisogni. 

Per questa ragione, ricercare una ditta specializzata e professionale può essere complicato, ma non impossibile: l’importante, come sempre, è informarsi prima, così da andare quasi sul sicuro. 

Le ditte che si occupano di trasporti nautici sono abituate a lavorare con trasporti eccezionali e carichi di diverso peso, struttura e dimensione. È facile, quindi, immaginare che affidandosi a una ditta realmente specializzata in questo settore avremo sicuramente vantaggi superiori, nonché la possibilità di risparmiare notevolmente. 

Trasporti in Puglia: il meglio è Transpuglia

Se ti trovi in Puglia, e sei alla ricerca di una ditta specializzata in trasporti speciali, Transpuglia è certamente il posto giusto per te. Mettiti in contatto con loro al più presto e richiedi un preventivo senza impegno. 


trasporti nautici puglia

Trasporti nautici in Puglia: a chi rivolgersi?

trasporti nautici in Puglia hanno avuto un incremento notevole negli ultimi anni. Ciò è dovuto ad un numero sempre crescente di persone che decidono di avvicinarsi alla nautica e alle imbarcazioni. Il trasporto delle imbarcazioni richiede degli strumenti appositi che consentono di ancorare lo scafo dell’imbarcazione al rimorchio così da effettuare il trasporto in tutta sicurezza per le strade della città. Ovviamente è consigliabile il noleggio di carrelli elevatori insieme al trasporto dell’imbarcazione, così da poterla scaricare una volta giunti a destinazione.

Azienda di trasporti a Bari: come sceglierla?

È di fondamentale importanza scegliere con cura i trasportatori a Bari. Infatti, rivolgendosi a una ditta professionale si ha la certezza di ottenere un trasporto ben eseguito senza il rischio di riscontrare danni sull’imbarcazione. Infatti, le aziende meno professionali solitamente sono quelle che creano più danni agli scafi e alle imbarcazioni per la mancanza di attenzione nel trasporto le imbarcazione.

Come avviene il varo di un’imbarcazione?

Per eseguire il varo di una barca solitamente si utilizza o una gru o un muletto a seconda delle dimensioni dell’imbarcazione e del punto in cui verrà eseguito il varo. Ovviamente maggiore saranno le dimensioni della barca e maggiore sarà la portata massima del muletto da adoperare così da non correre rischi. Anche in questo caso è possibile procedere con il noleggio di una gru così da eseguire tutte le manovre in maniera sicura e professionale evitando danni allo scafo della barca.